Cerca
  • Mattia del Giudice

Serie B Femminile: gesto ignobile in tribuna durante Pomigliano-Roma CF

Questo weekend si è disputata la 16^ giornata di Serie B Femminile che ha visto la capolista Pomigliano crollare in casa per mano della Roma Calcio Femminile, vittoriosa per 4 a 1.


A destare però l'attenzione di tifosi e appassionati purtroppo però non è stato più di tanto il roboante risultato sul campo, ma un'ignobile episodio accaduto in tribuna.


Durante il match, la giocatrice giallorossa Valentina Casaroli, impegnata a dare forte sostegno alle compagne fuori dal rettangolo di gioco a causa di un infortunio, è stata spintonata e aggredita verbalmente da un dirigente della squadra avversaria, come raccontato da lei in un post sul suo profilo Facebook e come testimoniato da un video:


Metti una Domenica normalissima di un Campionato di Serie B, metti che sei in tribuna ad incoraggiare le tue compagne, e improvvisamente vieni spintonata da un dirigente della Squadra di casa, tutto torna alla normalità ma dopo qualche minuto lo stesso dirigente ti viene nuovamente addosso, semplicemente perché nervoso del risultato in corso (quanto detto dagli altri dirigenti presenti) e allora ti allontani e vai nell’altra tribuna, ma improvvisamente spunta fuori un altro dirigente che ti da addosso, urlandoti contro, strillando la qualunque, e un’intera tribuna, composta da giocatrici e dirigenti guarda il tutto con aria divertita, non muovendo un dito e non dicendo una parola. E allora me ne vado a testa bassa e con la coda tra le gambe verso il mio posto in tribuna in silenzio.

Ringrazio le mie compagne che dal campo hanno assistito alle scene e si sono fermate per chiedere come stavo, ma fuori, a quanto sembra nessuno se ne siano accorto, o forse per dirigenti e giocatrici di quella società è tutto normale.


Sotto al post della calciatrice sono arrivate le scuse pubbliche del capitano del Pomigliano Gaia Apicella:

Come capitano della società a cui ti riferisci , come ti ho scritto anche in privato, ci tengo a sottolineare che da tali episodi io e la società che rappresento prendiamo le distanze e ci dissociamo. Sono atteggiamenti che condanno e che non hanno nulla a che fare con il calcio. Ti chiedo scusa io a nome di tutti! In bocca al lupo e complimenti per ieri. Un episodio spiacevole e vergognoso, che fa male a un movimento come quello del calcio femminile ma anche in generale in qualsiasi altro contesto.

Siamo sicuri e speriamo ci saranno seri provvedimenti da chi di dovere per evitare il ripetersi di un evento del genere.

513 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

© 2023 by Name of Site. Proudly created with Wix.com

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now